A proposito di Anabela Sobrinho

Ho sempre amato il colore e sono cresciuto in mezzo ad esso, sui muri esterni delle case e sulle piastrelle brillanti dentro e fuori le case in Portogallo. Sono nato nel 1952, a Lisbona, la sua capitale. Un posto stupendo, aggiungo. Da bambina delle elementari, il mio desiderio per il futuro era quello di diventare un'insegnante per poter disegnare con i gessetti colorati sulla lavagna. Questo è tutto quello che avevamo allora, ardesia e gesso. Io e mia sorella trascorrevamo i nostri pomeriggi d'estate, dopo esserci svegliati dalla siesta, disegnando nella nostra veranda con vista sugli alberi e sugli edifici proprio di fronte a noi. Era sempre piacevole, specialmente se fossimo stati in spiaggia tutta la mattina, come facevamo per i nostri 3 mesi di lunghe vacanze estive. La scrittura si è sviluppata poco dopo. E così non ho mai rinunciato a nessuno dei due, nonostante molti ostacoli della vita, come tutti noi sperimentiamo.

CV e dichiarazione dell'artista

Dichiarazione dell'artista